“È molto, molto provato, disorientato, anche se con lui sono riuscito ad avere un’interlocuzione accettabile”. Così l’avvocato Giovanni Caruso ha descritto Filippo Turetta, dopo il colloquio in carcere a Verona, precisando che però nell’incontro non si è affrontato il “merito della tragedia”. Il legale ha poi affermato che “l’interrogatorio di garanzia sarà martedì prossimo”, il 28 novembre.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//glogopse.net/4/6884838