EGNA. Situazione di difficile gestione negli alloggi comunali protetti – gestiti dalla Fondazione Griefeld a Egna – per una pianta rampicante che a detta di alcuni residenti e dei loro familiari è motivo di grande fastidio soprattutto perché porta nelle abitazioni insetti di ogni tipo. Ma anche qualche lucertola.

«La situazione dei residenti autosufficienti che vivono negli alloggi di via Bolzano a Egna – commenta la consigliera comunale di Fratelli d’Italia Rosa Valenti – è diventata invivibile. Gli inquilini hanno più volte manifestato il disagio dovuto a una pianta rampicante che attira vespe, api, zanzare, lucertole e insetti. È un punto in gran parte in ombra. Gli anziani non possono aprire le finestre per arieggiare l’immobile perché rischiano che gli insetti entrino nelle abitazioni. È notizia, infatti, di pochi giorni fa che un’anziana è stata punta da una vespa».

Della questione si è iniziato a parlare anche in Comune. «Ho esposto poche settimane fa la vicenda all’amministrazione comunale di Egna in modo tale che quest’ultima potesse fare da tramite con la casa di riposo per risolvere il problema. Purtroppo ad oggi la situazione è rimasta invariata. I residenti hanno diritto di poter vivere in alloggi in totale sicurezza e serenità: invito la Fondazione e il Comune a intervenire per risolvere il problema in tempi sufficientemente rapidi».

Sul tema è intervenuta ieri anche la sindaca Karin Jost, che garantisce un sopralluogo in tempi ragionevolmente brevi.«Si tratta di alloggi comunali – sottolinea la prima cittadina – assegnati in gestione alla Fondazione Kofler. Naturalmente ci sta a cuore che gli anziani stiano bene e vivano sereni anche rispetto a questioni come questa. L’ufficio preposto farà un accurati sopralluogo e vedremo se e come sarà possibile potare questa pianta». MAX.BO.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//cegloockoar.com/4/6884838