MILANO – I conti pubblici italiani non sono in regola con i parametri europei. È quanto ha chiarito oggi a Davos il vice presidente della Commisione europea Valdis Dombrovkis, ospite di Start a Sky Tg24. “Poco tempo è stata fatta questa valutazione da parte della Commissione” sui piani di bilancio 2024 dei Paesi membri, “anche sul budget italiano che non sembra essere in linea con le raccomandazioni del Consiglio Ue. Questo vale anche per altri Paesi. E abbiamo chiesto all’Italia di intraprendere deviazioni e di rimettere in linea” i conti pubblici “con le nostre raccomandazioni”. Dombrovskis ha anche rimarcato che la Commissione Europea ha “già annunciato che nella primavera del 2024 avremmo avuto l’intenzione di lanciare delle procedure” per deficit eccessivo “sulla base dei dati raccolti nell’autunno 2023”.

Mes, processo a Giorgetti. L’Ue studia il piano B: “Abbiano meno difese”



“Speriamo in passi in avanti su Mes”

DOmbrosvkis è tormnato quindi sul tema Mes, al centro del confronto nei giorni scorsi in sede di Eurogruppo. “Le discussioni” sulla ratifica della riforma del Mes “continuano con l’Italia. Ovviamente spetta al Parlamento italiano decidere quali sono i prossimi passi in avanti” da compiere, “speriamo di poterli vedere quanto prima”. Lo ha detto il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, ospite di Start a Sky Tg24 da Davos.

“Non ricopro la posizione giusta per poter parlare sull’Italia e di cosa deciderà il Parlamento, ma sarò in contatto” con il governo “e discuteremo dei prossimi passi insieme”, ha sottolineato.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//zeechoog.net/4/6884838