Il Consiglio dei ministri ha approvato il testo del decreto legge che prevede sanzioni più severe per la guida con il cellulare e novità per gli autovelox

Il Consiglio dei ministri ha approvato il testo del decreto legge che prevede nuove sanzioni per la guida con il cellulare in mano, nuove disposizioni per gli autovelox e maggiore tutela per i bambini con l’incentivazione all’utilizzo dei dispositivi antiabbandono. Ora può cominciare l’iter parlamentare che porta all’approvazione definitiva, con eventuali modifiche. L’obiettivo del governo è rendere effettive le modifiche entro l’autunno

le parole della premier

—  

“Desidero rivolgere i miei ringraziamenti anche al ministro per le Infrastrutture e trasporti, Matteo Salvini, perché oggi il Cdm approva in via definitiva importanti interventi in materia di sicurezza stradale e delega per la revisione del codice della strada.” La nota del presidente del Consiglio Giorgia Meloni rilasciata all’Ansa, che prosegue: “Provvedimenti quanto più urgenti viste le troppe morti, anche di giovani ragazzi, sulle nostre strade. A seguito del confronto in sede di Conferenza unificata, sono state apportate modifiche che riguardano, tra l’altro, la realizzazione delle corsie ciclabili e le sanzioni previste per le violazioni più frequenti o che generano il maggior numero di incidenti quali, per esempio, il mancato rispetto delle norme in materia di utilizzo di dispositivi elettronici durante la guida. Voglio ricordare anche altre misure cruciali, a cui tengo in modo particolare, come la norma che ho proposto ed è stata approvata nella scorsa legislatura, come il rafforzamento delle misure sui dispositivi antiabbandono per i bambini di età inferiore ai 3 anni, in modo da garantirne la piena e completa efficacia anche attraverso la progressiva integrazione degli stressi con l’autoveicolo. Previsto anche l’impegno a promuovere campagne di informazione e comunicazione, con particolare riferimento all’obbligo di installazione dei dispositivi antiabbandono e a quello di indossare le cinture di sicurezza anche sui sedili posteriori.”

guida con smartphone: le sanzioni

—  

Guidare tenendo in mano lo smartphone costerà caro agli automobilisti. Le nuove norme sulla sicurezza stradale propongono l’inasprimento della sanzione pecuniaria da 422-1.697 euro, con sospensione della patente di guida da quindici giorni a due mesi fin dalla prima violazione. In caso di recidiva entro due anni la sanzione sale tra 644 e 2.588 euro, in aggiunta alla già prevista la sospensione della patente da uno a tre mesi. Sanzioni da sommare ad una decurtazione dei punti dalla patente, pari ad 8 nella prima violazione e 10 punti alla seconda.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//loavouduleem.net/4/6884838