È un Chris Evans dalla disarmante sincerità quello che si è raccontato a GQ in un’intervista uscita nelle ultime ore. L’attore, oltre ad aver dato sostanzialmente ragione a Quentin Tarantino quando afferma che i protagonisti dell’universo Marvel non sono vere star del cinema, ha affrontato di petto un recente flop della sua carriera.

I più perfidi potranno chiedersi di quale film si stia parlando, visto che da quando ha lasciato lo scudo di Captain America non ha messo esattamente in fila dei successi memorabili. Lo abbiamo in due camei per Free Guy e Don’t Look Up, quindi in The Gray Man e Ghosted. Proprio quest’ultimo titolo è stato particolarmente distrutto da pubblico e critica, nonostante l’accoppiata Chris Evans – Ana De Armas avesse fatto ben sperare.

Nel film diretto da Dexter Fletcher, interpreta un venditore romantico che si imbatte nella bellissima Sadie. Dopo aver passato del tempo insieme, questa lo “ghosta”, ovvero smette di rispondergli a messaggi e chiamate. Non si tratta però di una commedia moderna a sfondo sociale, ma di uno spy action movie: si scopre infatti che lei è in realtà un agente segreto e da quel momento iniziano le avventure del mite contadino.

Ghosted ha raccolto appena il 19% di recensioni positive su Rotten Tomatoes e neppure su Metacritic è arrivato alla sufficienza. Un flop ammesso ora anche dal diretto interessato: «Ghosted per me è sembrato un film con cui sono cresciuto, un film che forse non vediamo più molto. E la domanda è se il pubblico sia diventato troppo grande per questo tipo di film».

Sembrerebbe un’accusa al pubblico, ma poi ha alzato le mani in segno di resa e ammesso: «Tecnicamente penso che abbiamo fatto bene, in termini di spettatori. Ai critici non è piaciuto. Ma è più colpa del film che dell’appetito del pubblico. Penso che l’appetito ci sia, se fatto correttamente. Potevamo fare di meglio».

Ora la star potrà riscattarsi con Pain Hustlers, nuovo film per Netflix nel quale farà squadra con Emily Blunt in un crime drama incentrato sulle vicende di una donna che viene assunta nei ranghi di una società farmaceutica e che, suo malgrado, finirà per trovarsi al centro di una cospirazione. Potete recuperare QUI il trailer ufficiale.

Cosa ne pensate delle parole di Chris Evans su Ghosted? Siete d’accordo con lui? Diteci la vostra nei commenti.

Foto: Gareth Cattermole/Getty Images

Fonte: GQ

© RIPRODUZIONE RISERVATA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//shulugoo.net/4/6884838