TRENTO. Si è tenuta presso la Corte di appello di Trento la prima udienza per la conversione della sentenza statunitense di Chico Forti.

Si tratta di un passaggio tecnico, tenutosi a porte chiuse, in vista del rientro in Italia del 65enne trentino, condannato all’ergastolo in Florida per l’omicidio di Dale Pike, avvenuto il 15 febbraio del 1998. La Corte di appello di Trento ha ricevuto dal Ministero della giustizia la sentenza di condanna statunitense, che dovrà essere convertita secondo il diritto italiano e fatta pervenire negli Stati Uniti. L’autorizzazione al trasferimento in Italia di Forti è stata annunciata dalla presidente del Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni, lo scorso 2 marzo, dopo l’incontro a Washington con il presidente Usa, Joe Biden. Forti, che si è sempre dichiarato innocente, si trova in carcere in Florida da 24 anni. 

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//shiglangee.net/4/6884838