LAIVES. Il Nucleo carabinieri cinofili di Laives è stato dotato di un nuovissimo mezzo operativo per trasporto unità cinofile, primo nel suo genere per l’Arma dei Carabinieri.

Il Nucleo di Laives è impegnato nell’arco delle 24 ore, anche in pronto impiego nelle situazioni di emergenza, su tutto il territorio della Regione Trentino Alto Adige e in caso di necessità anche nel resto del Triveneto.

Si è quindi deciso di dotare questo reparto, molto impegnato sotto il punto di vista operativo, di un mezzo all’avanguardia che permetta gli operatori di lavorare al meglio, valorizzando sia l’aspetto operativo che il comfort dei militari e dei quadrupedi che si trovano ad affrontare anche dei tragitti impegnativi con delle tempistiche non sempre brevi.

Si tratta di un Ford Transit Custom 2.0L EcoBlue Mild Hybrid allestito per il trasporto di 3 cani (nella foto allegata Chip, Heni e Nick), 5 militari e tutto il materiale tecnico, necessario di volta per volta per i molti impieghi (ricerca sostanze stupefacenti, ricerca armi ed esplosivi, soccorso alpino, ricerca persone disperse o fuggiaschi autori di reati contro la persona ed il patrimonio).



Il furgone è stato concepito con tutta una serie di particolarissimi optional, tra cui anche un vano interno porta sci, una speciale coibentazione del vano gabbie, con ventilazione naturale e forzata (aria condizionata) con ventilatori con doppia funzione aspirante-spingente.

Sono stati poi adottati ulteriori accorgimenti per garantire un benessere maggiore ai carabinieri “a quattro zampe”, sia prima che dopo l’espletamento del loro “servizio”:

– possibilità di rimuovere la parete interna laterale delle gabbie, per consentire, in caso di soste prolungate, un maggiore movimento all’interno dell’abitacolo;

– presenza di telecamere per videocontrollo “live”, che permettono di osservare i cani durante il trasporto cosi da poter intervenire nell’immediato qualora venissero rilevate delle problematiche;

– installazione di una doccetta alimentata da una tanica d’acqua asportabile e ricaricabile, per consentire l’abbeveraggio dei cani con acqua fresca. Tale doccetta consente inoltre l’immediata igienizzazione del vano gabbie.

Il luogotenente Jacopo Giussani, comandante del Nucleo Cinofili di Laives da ben 21 anni, che grazie alla sua decennale esperienza professionale e personale nel mondo cinofilo, ha collaborato direttamente per fornire gli accorgimenti necessari per “attagliare” il nuovo mezzo alle esigenze del Nucleo Cinofili di Laives, ha espresso grande soddisfazione per il nuovo mezzo in dotazione, che consentirà alle unità cinofile di esprimere il loro servizio a tutela della comunità con ancora più alti standard di sicurezza, comfort ed efficienza.

 

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//whazunsa.net/4/6884838