BOLZANO. Nella giornata di ieri, venerdì 11 aprile, gli agenti della Squadra Mobile della Questura hanno tratto in arresto A.N., cittadino straniero di 62 anni, ricercato dalle forze dell’ordine in quanto colpito da un ordine di carcerazione per l’espiazione della pena di 2 anni e 6 mesi di reclusione dovuta ad una condanna passata in giudicato per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti della moglie.

I fatti risalgono al 2019 anche se le prime condotte violente risalgono addirittura al 2013: in tutti questi anni la moglie ha dovuto subire in numerose circostanze aggressioni fisiche durante le liti scaturite dal comportamento dell’uomo, incurante dei bisogni della donna e dei loro figli, anzi, sottraendo le basilari risorse economiche per le loro esigenze più elementari.

Inoltre, in un’occasione, l’uomo ha anche abusato sessualmente della donna la cui assoluta contrarietà ad avere un rapporto sessuale non era stata minimamente presa in considerazione.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile avevano consentito al pubblico ministero di rinviare a giudizio il soggetto, che nel frattempo era stato allontanato dal proprio nucleo familiare, sino ad arrivare alla condanna recentemente passata in giudicato.

Al termine degli atti di polizia giudiziaria, A. N. è stato trasportato alla casa circondariale di Trento.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//kauraishojy.com/4/6884838