ASUS ha recentemente rilasciato la nuova GeForce RTX 4070 BTF, una variante della scheda video che sfrutta un particolare connettore di alimentazione per escludere i cavi a vista. Tuttavia, il nuovo design ha un costo superiore rispetto alle tradizionali versioni custom e non basterà da solo a farvi dimenticare i cavi.

D’altronde, quando ASUS ha annunciato l’arrivo della GeForce RTX 4070 Megalodon fu piuttosto chiara e specificò che le “importanti modifiche al PCB” e il relativo costo di produzione avrebbero influenzato il prezzo finale. Al connettore PCIe, infatti, si affianca quello che ASUS ha definito “GC-HPWR“, ovvero un secondo connettore capace di fornire fino a 600 W di potenza, ragione per cui dovrebbe adattarsi perfettamente anche alle soluzioni top di gamma.

Tuttavia, la GPU da sola non basta: per poter utilizzare questo modello di GeForce sarà necessario anche acquistare una scheda madre compatibile con connettori di alimentazione collocati posteriormente. Per tale ragione, infatti, ASUS sta commercializzando la nuova GPU in bundle con la scheda madre TX Gaming B760-BTF Wi-Fi. Ambedue i componenti sono stati realizzati in collaborazione con DIY-APE e presentano un design completamente bianco con accenti verde acqua.

Il prezzo del pacchetto è di 6.998 yuan, pari a circa 900 euro. Non è tutto però: il posizionamento posteriore dei connettori sulla scheda madre richiede l’installazione in un case specifico, anche se in questo caso sono diverse le aziende a proporre soluzioni per questo design di scheda madre. Il produttore taiwanese ha deciso di proporre un bundle che include anche lo chassis GT502, portando il prezzo a 8.297 yuan (1.066 euro).

Considerando il costo degli altri componenti necessari per completare una build, è chiaro che questa gamma va a collocarsi nella fascia alta del mercato, a fronte di prestazioni che rimangono invariate rispetto alle alternative standard. Va riconosciuto che il futuro dell’hardware PC sembra andare in questa direzione, ma sarà l’adozione da parte degli utenti a determinare il successo (o meno) dell’esclusivo connettore della GPU.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//kaushooptawo.net/4/6884838