BOLZANO. Arrivano le prime conferme sulla violenza sessuale subita da un 29enne la scorsa settimana. I carabinieri hanno riportato che la vittima sarebbe stata violentata nel Giardino delle Religioni, vicino a Ponte Loreto, verso le 2 del mattino

A ricostruire i fatti i carabinieri: il 29enne, uscito da un locale prima delle 2 del mattino, sarebbe stato prima avvicinato in Piazza Domenicani da uno dei due colpevoli, che – amichevolmente – si sarebbe guadagnato la fiducia della vittima, approfittando dell’approccio rilassato dell’uomo.

I due hanno anche camminato insieme per qualche centinaio di metri, perlomeno finché, arrivati al Giardino delle Religioni, vicino la pista ciclabile che costeggia l’Isarco, il complice ha fatto la sua comparsa.

I due hanno poi stordito l’uomo, a quanto sembrerebbe, con dello spray al peperoncino, per poi trascinarlo via, derubarlo e violentarlo: i responsabili sono due cittadini stranieri di origine nordafricana, senzatetto

Come già confermato subito dopo la scoperta, l’uomo si è trascinato verso un hotel, da dove ha chiamato i soccorsi: è stato poi ricoverato in ospedale, ma sulle sue condizioni, come anche sull’identità, c’è la massima discrezione. 

Le dichiarazioni della vittima sono state essenziale, specialmente nel descrivere i due uomini, per l’identificazione, filtrando le ore di materiale video (la corrispondenza tra foto dei soggetti e frame raccolti è stata essenziale), qui del centro città: entrambi senza fissa dimora, rispettivamente 24 e 31 anni

Dalle riprese è stato notato che l’uomo saltato fuori dai cespugli avrebbe seguito i due per molto tempo: il piano era stato evidentemente premeditato. 

Uno dei due è in carcere, a Bolzano, dallo scorso venerdì. Durante l’udienza non ha risposto nulla, l’altro sarebbe stato arrestato oggi dai Carabinieri di Trento. 

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//oacheeftup.net/4/6884838